Wallet

Bitcoin

Exchange

Criptovalute

Trading

Ep.34 Jesse Livermore

Nato nel 1877, Jesse Livermore è probabilmente il commerciante più famoso della storia.

Ha iniziato a fare trading all’età di 14 anni nei negozi di articoli da regalo. Le sue capacità di lettura del nastro erano così buone che alla fine questi negozi non volevano fare affari con lui.

Al suo apice nel 1929, aveva incamerato 100 milioni di dollari. Alla fine, ha perso tutta la sua fortuna quando ha infranto le sue regole commerciali.

Le stesse regole che lo hanno reso milionario, gli hanno fatto perdere tutto quando ha  perso il controllo di se stesso.

Tuttavia, ci sono preziose lezioni da trarre dall’esperienza commerciale di Jesse Livermore li tratteremo qui di seguito in maniera lineare ed alcuni con qualche opinione personale.

1. Guarda i leader di mercato.

Le azioni che hanno portato la carica verso l’alto in un mercato rialzista. sono i titoli dove devono essere fatti i soldi. Come vanno i leader, così va l’intero mercato.

Guardare i leader mantiene il tuo universo di titoli limitato, concentrato e più facilmente controllabile.

2. I mercati sono guidati dall’uomo e la natura umana non cambia mai.

Non c’è nulla di nuovo a Wall Street o nelle speculazioni di borsa.

Ciò che è accaduto in passato accadrà ancora, e ancora, e ancora. Questo perché la natura umana non cambia, ed è l’emozione umana, solidamente costruita nella natura umana, che ostacola sempre l’intelligenza umana. Di questo sono sicuro.

Nel corso del tempo, le persone hanno agito sostanzialmente allo stesso modo sul mercato a causa dell’avidità, della paura, dell’ignoranza e della speranza. Questo è il motivo per cui le formazioni numeriche e i modelli si ripetono su base costante.

Sono schemi ricorrenti che appaiono più e più volte, con lievi variazioni. Questo perché i mercati sono guidati dagli umani – e la natura umana non cambia mai.

3. I mercati non sbagliano mai, ma spesso lo sono le opinioni.

Il mercato andrà spesso in contrasto con quanto previsto dagli speculatori.

In questi momenti, gli speculatori di successo devono abbandonare le loro previsioni e seguire l’azione del mercato. Gli speculatori prudenti non litigano mai con il nastro.

Ricorda, il mercato è progettato per ingannare la maggior parte delle persone il più delle volte.

4. Non è mai stato il mio pensiero a fare i soldi per me. È sempre stata la mia seduta di trading

Dicono che non vai mai in rovina prendendo profitti. Ma non ti arricchisci nemmeno prendendo un profitto di quattro punti in un mercato rialzista.

Dice Jesse Livermore: “Ho fatto esattamente la cosa sbagliata. Il cotone mi ha mostrato una perdita e l’ho tenuto. Il grano mi ha mostrato un profitto e l’ho venduto. Vendi sempre ciò che ti mostra una perdita e mantieni ciò che ti mostra un profitto.

Dopo aver trascorso molti anni a Wall Street e dopo aver guadagnato e perso milioni di dollari, voglio dirti questo: non è mai stato il mio pensiero a fare i soldi per me. È sempre stata la mia giornata operativa effettiva.”

5. Puoi vincere con un titolo, ma non puoi battere Wall Street per tutto il tempo.

Innanzitutto, non essere con trade aperti sul mercato in ogni momento.

Ci sono molte volte in cui è necessario rimanere completamente flat, soprattutto quando non sei sicuro della direzione del mercato e in attesa di una conferma della prossima mossa.

In secondo luogo, è il cambiamento nella tendenza principale che fa male alla maggior parte degli speculatori.

Ricorda sempre; puoi vincere una corsa di cavalli, ma non puoi battere le gare. Puoi vincere con un titolo, ma non puoi battere Wall Street per tutto il tempo. Nessuno può.

Quando non stai facendo nulla, quegli speculatori che sentono di dover commerciare giorno dopo giorno, stanno gettando le basi per la tua prossima apertura. Trarrai beneficio dai loro errori.

6.Conta quello che fa la gente sul mercato, non quello che dice di voler fare

7. Il trading di successo è sempre una battaglia emotiva per lo speculatore, non una battaglia intelligente.

8. Credo che il pubblico voglia essere guidato, essere istruito, sentirsi dire cosa fare.

Vogliono rassicurazioni. Si muoveranno sempre in massa, una folla, una mandria, un gruppo perché le persone vogliono la sicurezza della compagnia umana.

Hanno paura di stare da soli perché vogliono essere al sicuro all’interno della mandria, non essere il vitello solitario nella prateria desolata, pericolosa, pattugliata dal lupi dell’opinione contraria.

9. Credo che avere la disciplina per seguire le tue regole sia essenziale.

Senza regole specifiche, chiare e testate, gli speculatori non hanno reali possibilità di successo. Perché?

Perché gli speculatori senza un piano sono come un generale senza una strategia, e quindi senza un piano di battaglia attuabile.

Gli speculatori senza un unico piano chiaro possono solo agire e reagire alle frecciate della sventura del mercato azionario, fino a quando non saranno sconfitti.

10. Se non riesci a dormire la notte a causa della tua posizione in borsa, sei andato troppo lontano.

In questo caso, vendi la tua posizione al livello del sonno.

11. Ricorda che le scorte non sono mai troppo alte per iniziare a comprare o troppo basse per iniziare a vendere.

12. Non discutere mai con il nastro.

13. Non subire la perdita – questo è ciò che danneggia il portafoglio e l’anima.

Jessie Livormore aggiunge: “Perdere soldi è l’ultimo dei miei problemi. Una perdita non mi disturba mai dopo averla presa. La dimentico dall’oggi al domani. Ma avere torto, è questo il danno al portafoglio e all’anima.

14. Commercia con le tue informazioni e segui i tuoi metodi non quelli di altri

15. Commercia il percorso di minor resistenza.

Se dopo un lungo rialzo costante un titolo gira e inizia gradualmente a scendere, con solo piccoli rally occasionali, è ovvio che la linea di minor resistenza è cambiata da verso l’alto a verso il basso. In tal caso si avrà più facilità direzionale mettendo meno a rischio il proprio capitale

16. Non comprare azioni al rialzo in un trend al ribasso, compra solo al rialzo.

17. Non lasciarti ingannare dal carisma di altri commercianti.

Un altro pericoloso nemico di un commerciante è la sua suscettibilità alla spinta di una personalità magnetica quando plausibilmente espressa da una mente brillante, il portafoglio che gestiamo è unicamente di nostra proprietà e l’opinione altrui non deve affliggere e far diminuire in maniera diretta o meno il nostro conto

18. Conosci te stesso.

Un uomo deve conoscersi a fondo se vuole fare un buon lavoro facendo trading nei mercati speculativi.

19. La paura e l’avidità sono i tuoi più grandi nemici

Quando il mercato ti va contro, speri che ogni giorno sia l’ultimo giorno e perdi più di quanto dovresti e quando il mercato va per la tua strada, hai paura che il giorno dopo ti porti via i tuoi profitti troppo presto. Il trader di successo deve combattere questi due istinti profondi.

20. Il trading non è uno schema rapido per arricchirsi.

Il gioco della speculazione è il gioco più uniformemente affascinante al mondo. Ma non è un gioco per lo stupido, il mentalmente pigro, la persona con un equilibrio emotivo inferiore o l’avventuriero che si arricchisce rapidamente. Moriranno poveri.

21. Essere un po ‘in ritardo in uno scambio significa che la tua opinione è corretta.

Non agire con un trade fino a quando il mercato stesso non conferma la tua opinione. Essere un po ‘in ritardo in uno scambio è un’assicurazione che la tua opinione è corretta. In altre parole, non essere un commerciante impaziente.

22. Mai mediare una perdita

È sciocco fare una seconda operazione se la tua prima operazione ti mostra una perdita. Lascia che questo pensiero sia scritto indelebilmente nella tua mente.

23. La tendenza è tua amica.

Operare contrarian è statisticamente provato che porta danni al proprio portafoglio, fare l’opposto rispetto a quello che il mercato ci dimostra è controproducente.

24. Scambia sempre con uno stop loss.

Quando fai uno scambio, “dovresti avere un obiettivo chiaro dove vendere se il mercato si muove contro di te. E devi obbedire alle tue regole! Non sostenere mai una perdita superiore al 10% del capitale complessivo. Le perdite sono due volte più costose da recuperare.

25. Non cercare di essere protagonista sul mercato.

Di tanto in tanto, devi andare flat, fare una pausa, fare una vacanza. Non cercare di giocare sempre sul mercato. Non si può fare, troppo stressante per le emozioni.

Ci auguriamo di esservi stati d’aiuto inserendovi questi 25 insegnamenti di jesse Livermore, durante il trascorso della settimana avremo modo di approfondire altri Mostri sacri del Trading.

Un saluto da PDC Academy

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “EP.34 – Jesse Livermore” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!

EP.33 Impara a vincere, imparando a perdere

Non importa quanto sia buono il tuo sistema di trading – non vincerai il 100% delle volte! Fermatii per un secondo e pensaci: è davvero così terribile perdere una o due posizioni?

Per la maggior parte delle persone lo è, ed è per questo che finiscono per essere cattivi trader e perdere costantemente! Se non riesci ad accettarlo, probabilmente il trading non è un campo per te. I professionisti del mercato non perdono sonno se una determinata posizione di trading finisce in perdita. In realtà, si preoccupano di fattori molto più importanti.

Nella mia esperienza, una cosa che ho imparato sul campo è imparare a vincere imparando a perdere

Avendo appreso dai miei errori, posso coraggiosamente affermare che la cosa più difficile rimane ancora quella di tagliare velocemente le perdite. La seconda cosa più difficile è lasciare che trade vincenti corrano il più a lungo possibile, ma senza queste due qualità nessun trader potrebbe mai riuscire a lungo termine.

Nel caso in cui tu sia nella mia stessa situazione, continuerò con la mia descrizione del trading quando ti trovi in ​​una posizione perdente, imparando a vincere imparando a perdere.

Ego, avidità o paura: non hanno posto tra i trader vincenti. Ecco perché, il trading oggettivo è l’abilità più importante che un trader può acquisire nel lungo periodo. Non puoi fare soldi a lungo termine attenendoti rigorosamente a una strategia di trading senza avere regole rigorose su come tagliare una posizione perdente.

In che modo le emozioni influenzano il processo decisionale nel trading?

I ricercatori coinvolti nel trading hanno fatto importanti progressi verso la comprensione di come le emozioni specifiche influenzano i nostri giudizi e l’obiettività nel trading. La ricerca si basava su come gli stati d’animo positivi e negativi influenzano l’obiettività nel trading. Ad esempio, è stato riscontrato che un buon umore aumenta la probabilità di un giudizio più distorto. Dall’altro lato, il cattivo umore diminuisce questa probabilità. Un certo numero di studiosi ha scoperto che i cattivi umori possono innescare processi più ponderati che potrebbero ridurre i pregiudizi. Alcuni studiosi hanno anche dimostrato che le persone tristi hanno maggiori probabilità di essere colpite da ostacoli nel commercio o da una serie di perdite e che quindi prenderanno decisioni commerciali peggiori. Dall’altro lato, quelli con un umore più felice sarebbero più propensi a prendere migliori decisioni commerciali.

Le emozioni di base come la felicità, la tristezza, la paura e la rabbia sono le stesse per persone di culture diverse. Pertanto, per un trader non importa davvero se sta perdendo / vincendo. I sentimenti di rabbia o felicità stanno distorcendo la sua oggettività allo stesso modo.

Facciamo un esempio: oggi vado long su  XRP/USD. Entro la fine della settimana sono  In profitto del 5% o sotto del -3%. Ovviamente nel primo caso, sarei estremamente felice e pronto a correre un rischio ancora maggiore. Nel secondo caso, sarei davvero “all’acqua alla gola” e cercherò di pareggiare il più presto possibile, aumentando così le dimensioni del mio prossimo trade. In entrambi i casi, la mia reazione si rivelerà troppo sicura dei partecipanti al mercato. Nel primo caso, questo sarebbe dovuto al mio “umore felice” e nel secondo, sarebbe dovuto al mio “umore arrabbiato”. In entrambi i casi sto commettendo un errore. Sto commerciando con obiettività offuscata, che è soggetta a grandi errori di trading.

Se vogliamo raggiungere il successo nel trading, più importante di ogni altra cosa è innanzitutto iniziare con noi stessi e costruire un piano di trading. L’esperienza ci ha insegnato che anche con il sistema più soggetto a errori con il più alto rischio tra rapporto di rischio e rendimento, arriva un momento in cui viene testata la sua affidabilità. Quello che sto cercando di trasmettervi è che un sistema di trading non è l’unico fattore essenziale per prendere le giuste decisioni di trading. Vari fattori svolgono un ruolo essenziale, ma comprendere la nostra psicologia è uno dei fattori cruciali. Ciò che costruisce i trader di successo in questo gioco a somma zero è più della disciplina: è un controllo totale dei nostri sentimenti.

Un saluto da PDC Academy

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “EP.33 Impara a vincere, imparando a perdere” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!

Ep.32 Mantieni una mente aperta mettendo costantemente in discussione il mercato

I trader insistono sempre sul mantenimento della disciplina  seguendo sempre il piano di trading.

Ma mentre la disciplina è un tratto molto importante per un trader, dobbiamo anche diffidare che se siamo troppo bloccati, finiremo per imporre le nostre idee su ciò che il mercato dovrebbe fare, invece di reagire a ciò che sta effettivamente accadendo.

Tutto quello che devi fare è mettere in discussione il mercato.

Porre domande ti consente di guardare diverse prospettive del mercato di cui inizialmente potresti non essere a conoscenza.

Tienilo a mente quando fai domande. Tuttavia, voglio che tu pensi fuori dagli schemi e non ti limiti a domande semplici e casuali come “Quale coppia dovrei scambiare oggi?”

Interrogando, intendo dire che dovresti chiederti cosa dovrebbe “fare” il mercato alla luce di tutte le informazioni – fondamenti, tecniche e di sentiment  – disponibili in quel momento.

Ad esempio, puoi porre una domanda del tipo: “Come si comporteranno oggi gli operatori del dollaro, vista la dichiarazione accomodante della Fed che abbiamo visto ieri?”

Se sei un trader tecnico, puoi anche mettere in discussione il mercato osservando la sua recente azione sui prezzi. Ad esempio, vediamo che l’USD / JPY è stato scambiato in rialzo negli ultimi giorni, come dimostrato dai suoi minimi più alti nel periodo del timeframe orario.

Puoi chiederti: “Questo trend rialzista è ancora evidente in periodi di tempo più elevati? Ha fatto un nuovo massimo? Presto incontrerà un potenziale livello di resistenza? ”

Se vedi che l’USD / JPY non si sta avvicinando a una delle principali zone psicologiche ma sta ancora rimbalzando sul supporto in un’altra area di interesse, puoi scegliere di cercare opportunità per scalare le tendenze infragiornaliere piuttosto attendere un operatività swing.. Cavolo, questo potrebbe indicare che la coppia potrebbe presto consolidarsi. Vuoi davvero rimanere bloccato ?

Questa pratica ti farà pensare ad altri potenziali scenari che potrebbero emergere e consentirti di diventare un “ascoltatore” migliore dei mercati, piuttosto un “impositore” dei tuoi pensieri e delle tue opinioni che in realtà potrebbero non significare nulla per il mercato.

Credo che molte delle informazioni di cui abbiamo bisogno per catturare quelle buone operazioni siano già disponibili a noi. È solo che i nostri pregiudizi spesso le rendono poco chiare.

Impara a mettere in discussione il mercato So che non è esattamente scientifico, ma può sicuramente aiutare a renderci più aperti alle possibilità del mercato.

Un saluto da PDC Academy

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “Ep.32 Mantieni una mente aperta mettendo costantemente in discussione il mercato” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!

Ep.31 Hai segretamente paura del successo nel trading ?

Per quanto sembri sciocco, la paura del successo è reale quanto la paura del fallimento per alcuni commercianti.

In effetti, direi che è più dannoso di quest’ultima perché è radicato nel subconscio. Tutti dicono di voler avere successo, ma alcune persone temono i cambiamenti che il successo potrebbe portare.

L’idea non è così sciocca come sembra se ci pensate davvero.

Con successo arrivano aspettative più elevate. Prendiamo ad esempio un atleta che ha appena corso un miglio in meno di sei minuti. È probabile che l’atleta ponga il livello più alto nella sua prossima corsa e provi a superare la sua prestazione.

Questo aumenta la pressione su di lui per esibirsi meglio dell’ultima volta. Per alcune persone, questo è abbastanza per impedire loro di provare. L’atleta potrebbe temere che se provasse di nuovo, non ci riuscirebbe e avrebbe iniziato a pensare che forse la prima volta fosse un colpo di fortuna, quindi preferirebbe semplicemente sedersi in disparte.

Queste situazioni non sono così rare. Dopotutto, alla maggior parte di noi è stato detto che dobbiamo dare il massimo, evitare di perdere e cercare sempre di vincere.

Questa pressione per avere successo rende il trading ancora più difficile perché anche se dai il meglio, non puoi mai evitare completamente le perdite e non puoi vincere tutte le tue negoziazioni.

Immagino che tu possa dire che la paura del successo è radicata nell’ansia di essere dalla parte sbagliata di un commercio.

Sento spesso storie di commercianti che scansano la possibilità di premere il grilletto su un setup con cui hanno familiarità perché pensano che la loro analisi potrebbe essere sbagliata. Un paio d’ore dopo, si sono rassegnati per non aver fatto scambi che avrebbero potuto essere vincenti.

Quindi cosa possiamo fare per superare la paura del successo? Ecco tre suggerimenti:

1. Concentrati sul processo anziché sui profitti

Il problema con molti trader è che si concentrano troppo sui risultati monetari rispetto le   loro negoziazioni.

Una volta che colpiscono una serie perdente, la loro fiducia si frantuma e questo influisce negativamente sul modo in cui commerciano.

La soluzione a questo è di tenere a mente i potenziali profitti (o perdite) e assicurarsi di seguire i piani di trading. In questo modo, non solo la pressione si alleggerirà, imparerai  anche cosa può essere migliorato con il tuo piano e metodi di trading, il che migliora le tue possibilità di successo a lungo termine.

2. Mantieni una mente aperta

Tieni sempre presente che il comportamento del mercato è in continua evoluzione, il che significa che dovrai adeguare anche il tuo trading.

Non aver paura di sentirti un neofita e accetta il fatto che ci saranno molti casi in cui il mercato ti dimostrerà che ti sbagli.

Impara a lasciar andare il tuo bisogno di “avere sempre ragione”. Questo ti alleggerirà dalla pressione di avere sempre successo e libererà la tua mente e ti spingerà a  concentrarti su ciò che sta accadendo nei mercati e adattarti di conseguenza.

3. Fissare obiettivi realistici

Non solo gli obiettivi rappresentano le tue aspettative, ma aiutano anche a colmare il divario tra le tue aspirazioni e la realtà.

Se imposti aspettative non realistiche – come vincere ogni singolo trade, per esempio – potresti essere pronto per un sacco di delusioni. Questo potrebbe trasformarsi in uno stato mentale negativo e influenzare le tue capacità decisionali.

Impostando gli obiettivi, puoi iniziare a distinguere quanto sei lontano dal realizzarli. La domanda è: sei disposto a fare ciò che serve per raggiungere quegli obiettivi? In caso contrario, potrebbe essere meglio riadattare le tue aspettative.

I migliori trader non pensano al fallimento: hanno fissato obiettivi difficili ma raggiungibili, sapendo che questo servirà anche come motivazione per loro di continuare a spingere in avanti.

Alla fine, tutto dipenderà da quanto credi in te stesso.

I trader di successo sono quelli che stabiliscono piani e si attengono a loro! Sanno perché fanno trading, lo usano per alimentare la loro motivazione e si aiutano a superare soprattutto le sfide che possono incontrare.

I commercianti di successo non si tirano indietro dal successo, lo pianificano e lo abbracciano.

Quindi forza e coraggio, non avere paura del successo, vivilo!

Un saluto da PDC Academy

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “EP.31 Hai segretamente paura del successo nel trading?” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!

Ep.30 Perchè il piano di trading viene abbandonato

Al giorno d’oggi le condizioni del mercato sono piuttosto instabili, quindi è importante imparare ad adattarsi. Tuttavia, questo non significa abbandonare del tutto i tuoi vecchi piani di trading.

Assicurati di dare un’occhiata più da vicino ai motivi per cui stai pensando di provare un nuovo approccio e, se è uno dei quattro fattori elencati di seguito, probabilmente dovresti fare un passo indietro.

1. La noia

Ammettiamolo, anche se il mercato non dorme mai, non ci garantisce 24 ore di azione al giorno. Ci sono momenti in cui c’è poca o nessuna attività sui grafici e può essere abbastanza noioso aspettare che si concretizzi una configurazione valida.

Sfortunatamente, alcuni trader reagiscono alla noia forzando un trade solo per ottenere un po ‘di eccitazione.

Deviano dal loro piano e fanno operazioni che normalmente non commercerebbero in normali condizioni di mercato. Non sorprende che le negoziazioni causate dall’impazienza vengano eseguite con impulsività e possano comportare decisioni di trading sbagliate.

Se ti annoi mentre fai trading, potresti rompere la monotonia allontanandoti e concedendoti una pausa. Visita i forum di trading, leggi i blog degli altri trader o ripulisci la tua casella di posta. Rinunciare completamente al tuo piano di trading non è la soluzione.

2. Distrazioni

Mentre la noia può portare a decisioni sbagliate sul trading, essere circondati da troppa eccitazione può anche essere dannoso.

Avrai di sicuro a che fare con un ambiente di trading confortevole, ma se ti ritrovi a ballare con gli ultimi successi radiofonici, a guardare la tua squadra del cuore vincere un’altra partita o a controllare, chi ha rotto con chi, su Facebook, allora il tuo spazio di lavoro potrebbe non essere così favorevole al trading come pensi.

 

Le distrazioni possono portare a una perdita di concentrazione. Ricorda che il mercato non aspetta nessuno e merita la tua completa attenzione.

Mentre sei impegnato a tifare per Cristiano Ronaldo durante una partita della Juventus, potresti finire per perdere segnali di mercato. Ancora peggio, potresti finire con grandi perdite perché eri preoccupato dall’ultimo episodio di Game of Thrones e hai perso la possibilità di uscita in pieno profitto.

3.Perdita di fiducia

Vinci trade dopo trade dopo trade e presto ti senti come Re Mida: tutto ciò che tocchi diventa oro!

Ma sfortunatamente, ti ubriachi del tuo successo e, prima di conoscerlo, hai completamente abbandonato il tuo piano di trading. Inizi a diventare impulsivo, prendi decisioni sbagliate sul trading e la tua performance peggiora a vista d’occhio

Non è raro sentirsi sicuri dopo una serie di vittorie, ma diventa pericoloso quando si diventa troppo sicuri.

Essere troppo fiduciosi può offuscare il tuo giudizio e portarti a fare cose che normalmente non faresti, cose che vanno contro il tuo piano di trading. Potrebbe farti assumere configurazioni commerciali non valide, rischiare posizioni più grandi o lasciare aperta una negoziazione perdente più a lungo.

Allo stesso modo, una mancanza di fiducia a causa di una serie di perdite può portarti ad abbandonare anche il tuo piano. Essere perseguitati dalla paura della sconfitta può rendere più difficile per te “premere il grilletto” anche quando vedi una configurazione valida.

La mancanza di fiducia può manifestarsi anche in altri modi, come chiudere un trade vincente prima di quanto dovresti perché hai paura di perdere guadagni

Il trucco per evitare di essere trascinato da una serie di vittorie o essere impantanato da una serie di perdite è di ricordare sempre di fare le cose uno scambio alla volta. Se dedichi tutta la tua attenzione al commercio a portata di mano, ti sarà più facile svuotare la testa di successi e fallimenti passati.

4. Fatica

Non è difficile perdere la concentrazione quando si è fisicamente e  mentalmente sfiniti. Hai mai provato a studiare per un test dopo una dura notte di festa? Gli studenti universitari sanno di cosa sto parlando: è una ricetta per il disastro!

Quando sei affaticato, non sei acuto come sei normalmente. Spesso ciò porta a tempi di reazione più lenti e la tua mente potrebbe non elaborare le cose in modo così completo. Questi, a loro volta, possono portarti a deviare dal tuo piano di trading e prendere decisioni di trading sbagliate.

La soluzione alla fatica è semplice. Fai una pausa e riposati. Non arrecherai alcun danno al tuo account allontanandoti, ma PUOI fare danni facendo trading quando non sei al 100%.

Qualsiasi cosa accada quindi cerca di essere fedele al tuo piano di trading, un po’ come se si trattasse di un documento contenente i 10 comandamenti del cristianesimo.

Tu sei il risultato della fiducia che riponi in quel documento, ricordatelo sempre

Un saluto da PDC Academy

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “EP.30 Perchè il piano di trading viene Abbandonato” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!