I trader sono persone che speculano sui mercati finanziari. Questo è un affare rischioso, in particolare il trading sul mercato delle criptovalute, dove pochi sopravvivono alla prova del tempo.

Cercherò oggi  di esaminare alcuni dei motivi per cui i trader perdono denaro per scoprire come migliorare il processo di trading.

Il trading online è diventato popolare con la diffusione di Internet. Ogni giorno sempre più persone si connettono e si espongono.

Per questo motivo è impossibile non essere soggetti alla pubblicità commerciale online soprattutto se si affianca il trading e le criptovalute

Al giorno d’oggi, con pochi clic del mouse e una connessione Internet stabile, letteralmente, chiunque può fare trading sui mercati di tutto il mondo, dalle valute alle obbligazioni, azioni, opzioni e così via.

Ma le statistiche dicono che i trader amatoriali hanno difficoltà a fare soldi.

In effetti, oltre il novantacinque percento di essi perde il loro primo deposito sul conto di un broker.

Perché quindi i trader perdono denaro?

Come sempre, la soluzione a un problema è innanzitutto riconoscere che ce n’è uno. i numeri non mentono e, in questo caso, la realtà è crudele.

Con questo podcast, intendo parlare dei motivi per cui i novizi falliscono quando operano sul mercato, in modo che tutti sappiano cosa fare per evitare, per quanto possibile, errori o abitudini che finiscono con la perdita di denaro nel trading.

Come ogni mercato competitivo, l’industria del trading online è piena di tutti i tipi di società, dalle case di brokeraggio ai truffatori. Per questo motivo, è un mondo malvagio là fuori in corsa per attirare quanti più nuovi trader possibili.

Gli annunci pubblicitari che mostrano la signora che lavora nel negozio di alimentari guadagnando  2000 euro di reddito extra al mese non fanno bene al settore. Le persone di ogni ceto sociale in questo mondo cadono facilmente in preda alla pubblicità disonesta.

Pertanto, la colpa di perdere denaro nel trading appartiene al trader disinformato e non al trader avido.

Gli utenti intelligenti possono facilmente fare ricerche sul broker e sull’intero settore del trading online. Una decisione informata è spesso il primo passo verso il successo nella negoziazione nei mercati.

Passiamo ora al prossimo aspetto, la natura umana.

Questa guida tutto ciò che facciamo nella nostra vita. Alcune persone hanno più pazienza di altre, alcune sono più avverse al rischio di altre e così via.

Nel trading, le cose non sono diverse. Qualunque sia la ragione, gli esseri umani reagiscono in modo diverso all’idea di fare soldi e perdere denaro.

Mentre tutti vogliono fare soldi, pochi capiscono o riescono a far fronte all’idea che fare soldi nel mercato non è per tutti e soprattutto per tutti coloro che non hanno tempo e pazienza di imparare e sbagliare o meglio imparare a sbagliare. Pertanto, dovrebbe esserci un buon equilibrio tra il rischio assunto e il potenziale profitto.

Ma la realtà, ancora una volta, gioca brutti scherzi a tutti noi. Quando il trader prende una pausa dopo una serie vincente, un’idea ricorrente inizia a crescere nella mente: perché non ritirare tutti i profitti?

Lentamente però si insinua nella mente un pensiero che ci spingere a pensare a tutti qui motivi per cui non dovresti prendere i profitti velocemente e rimane in posizione aspettando il divenire del tempo.

All’improvviso, la paura del pullback farà aumentare l’ansia e spingerà il trader a prendere profitto senza una strategia di protezione.

Naturalmente, nel momento in cui i trader prendono i profitti, la tendenza riprende e un’altra battaglia inizia sul lato psicologico delle cose: perché sono uscito e come posso rientrare?

La FOMO (Fear Of Missing Out) deriva direttamente dalla paura e dall’avidità e come sempre si finisce per acquistare all’estremità di un trend e i guadagni iniziali evaporano rapidamente.

Un altro male del settore è l’overtrading.

Per molti trader l’overtrading è simile all’avidità.

Come risultato dopo aver compiuto troppi scambi per fare più soldi possibile,  si finisce sempre per perdere.

Questa situazione appare quando i trader assumono troppe posizioni contemporaneamente, aumentando così la leva (e il rischio) sul conto di trading oltre ad un sovraccarico di pensieri nella propria mente.


Ma il male nocivo per eccellenza è la malagestione del denaro.

La gestione di un conto di trading, nonostante le dimensioni, è una grande responsabilità. Decidere il volume degli scambi, la coppia di valute, l’ora della giornata, la settimana, i rapporti rischio-rendimento utilizzati, ecc.

 

Sono solo alcune delle cose che formano un adeguato sistema di gestione del denaro .

La verità della questione è che dal momento in cui i trader aprono un conto di trading, diventano immediatamente gestori di denaro. Il problema, tuttavia, deriva dalla mancanza di conoscenza dell’area e di ciò che può essere applicato al mercato delle criptovalute.

La gestione del denaro è sia una scienza che un’arte e differisce da un mercato all’altro.

Il mercato azionario è diverso dal mercato valutario, le opzioni dal mercato obbligazionario.

Il trading sul mercato valutario e delle criptovalute, in generale, ha risultati migliori se gli operatori utilizzano adeguati rapporti rischio-rendimento. Non accontentarti mai di una ricompensa inferiore al rischio e cerca qualcosa al di sopra al rapporto 1: 2 o 1: 3


Oltre alla gestione del rapporto rischio rendimento affiancata vi è anche la gestione della posizione per singolo trade e quindi per diretta contrarietà la puntata fuori misura.

Derivate dall’avidità e dalla natura umana, le puntate sovradimensionate sono un altro motivo per cui i trader perdono denaro nel trading. Vogliamo sempre di più e più velocemente, e il mercato semplicemente non si muove a un tale ritmo.

Passando ad una sezione differente a quella del denaro, il secondo male per i trader irresponsabili è la mancanza di tempo

Potresti voler essere un trader, ma se il tuo lavoro quotidiano ti consente di guardare il mercato solo per due ore al giorno, è probabile che non sarai in grado di fare soldi.

Il mercato si muove continuamente e cambiare comportamento, influenzando così la performance di un conto di trading. A volte basta semplicemente la mancanza di “ore sullo schermo” per trasformare una strategia vincente in una perdente.

Un modo per risolvere tale situazione è sviluppare una strategia settimanale o mensile. Pensa quotidianamente in visione settimanale, e allarga l’orizzonte temporale affinché un trade raggiunga il livello di take profit.

Il trading è un business serio, con enormi opportunità, ma anche rischi significativi.

Se trattati questo settore come un hobby cioè, non ti interessa cosa succede, non ti importa di seguire ora per ora lo sviluppo delle tue posizioni non potrai avere la coscienza pulita di aver perso valutando tutte le variabili possibili.

Per fare soldi, il mercato richiede molto tempo e sforzi, molto più del tempo e degli sforzi necessari per un hobby.

Ancora una volta, c’è una soluzione rapida anche a questo.

Immagina  se dovessi mettere soldi veri in un conto di trading live da dove devi pagare tutte le tue bollette con ciò che ti dà il trading.

Dopo circa sei mesi, nessuno tratterà più il trading come un hobby, dedicherà abbastanza tempo per avere successo e investirà sia per imparare di più che per agire in modo appropriato

Per concludere.

Dal momento che ho elencato alcuni dei motivi per cui i trader perdono denaro, la radice del problema è la mancanza di attenzione, attenzione a fare soldi e non seguire regole rigide.

Che ne dici di concentrarti su come NON perdere denaro prima di pensare a come farlo? Riuscire a NON perdere denaro ti porta di conseguenza a fare soldi.

Con il pensiero che questo podcast abbia portato un po ‘di chiarezza a molti novizi del settore, non c’è modo migliore per terminare questo audio che fare la domanda giusta: vuoi essere un trader?

Un saluto da PDC academy e buon trading.
__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “Ep 03- Perchè i trader perdono soldi?” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!