Nato nel 1877, Jesse Livermore è probabilmente il commerciante più famoso della storia.

Ha iniziato a fare trading all’età di 14 anni nei negozi di articoli da regalo. Le sue capacità di lettura del nastro erano così buone che alla fine questi negozi non volevano fare affari con lui.

Al suo apice nel 1929, aveva incamerato 100 milioni di dollari. Alla fine, ha perso tutta la sua fortuna quando ha infranto le sue regole commerciali.

Le stesse regole che lo hanno reso milionario, gli hanno fatto perdere tutto quando ha  perso il controllo di se stesso.

Tuttavia, ci sono preziose lezioni da trarre dall’esperienza commerciale di Jesse Livermore li tratteremo qui di seguito in maniera lineare ed alcuni con qualche opinione personale.

1. Guarda i leader di mercato.

Le azioni che hanno portato la carica verso l’alto in un mercato rialzista. sono i titoli dove devono essere fatti i soldi. Come vanno i leader, così va l’intero mercato.

Guardare i leader mantiene il tuo universo di titoli limitato, concentrato e più facilmente controllabile.

2. I mercati sono guidati dall’uomo e la natura umana non cambia mai.

Non c’è nulla di nuovo a Wall Street o nelle speculazioni di borsa.

Ciò che è accaduto in passato accadrà ancora, e ancora, e ancora. Questo perché la natura umana non cambia, ed è l’emozione umana, solidamente costruita nella natura umana, che ostacola sempre l’intelligenza umana. Di questo sono sicuro.

Nel corso del tempo, le persone hanno agito sostanzialmente allo stesso modo sul mercato a causa dell’avidità, della paura, dell’ignoranza e della speranza. Questo è il motivo per cui le formazioni numeriche e i modelli si ripetono su base costante.

Sono schemi ricorrenti che appaiono più e più volte, con lievi variazioni. Questo perché i mercati sono guidati dagli umani – e la natura umana non cambia mai.

3. I mercati non sbagliano mai, ma spesso lo sono le opinioni.

Il mercato andrà spesso in contrasto con quanto previsto dagli speculatori.

In questi momenti, gli speculatori di successo devono abbandonare le loro previsioni e seguire l’azione del mercato. Gli speculatori prudenti non litigano mai con il nastro.

Ricorda, il mercato è progettato per ingannare la maggior parte delle persone il più delle volte.

4. Non è mai stato il mio pensiero a fare i soldi per me. È sempre stata la mia seduta di trading

Dicono che non vai mai in rovina prendendo profitti. Ma non ti arricchisci nemmeno prendendo un profitto di quattro punti in un mercato rialzista.

Dice Jesse Livermore: “Ho fatto esattamente la cosa sbagliata. Il cotone mi ha mostrato una perdita e l’ho tenuto. Il grano mi ha mostrato un profitto e l’ho venduto. Vendi sempre ciò che ti mostra una perdita e mantieni ciò che ti mostra un profitto.

Dopo aver trascorso molti anni a Wall Street e dopo aver guadagnato e perso milioni di dollari, voglio dirti questo: non è mai stato il mio pensiero a fare i soldi per me. È sempre stata la mia giornata operativa effettiva.”

5. Puoi vincere con un titolo, ma non puoi battere Wall Street per tutto il tempo.

Innanzitutto, non essere con trade aperti sul mercato in ogni momento.

Ci sono molte volte in cui è necessario rimanere completamente flat, soprattutto quando non sei sicuro della direzione del mercato e in attesa di una conferma della prossima mossa.

In secondo luogo, è il cambiamento nella tendenza principale che fa male alla maggior parte degli speculatori.

Ricorda sempre; puoi vincere una corsa di cavalli, ma non puoi battere le gare. Puoi vincere con un titolo, ma non puoi battere Wall Street per tutto il tempo. Nessuno può.

Quando non stai facendo nulla, quegli speculatori che sentono di dover commerciare giorno dopo giorno, stanno gettando le basi per la tua prossima apertura. Trarrai beneficio dai loro errori.

6.Conta quello che fa la gente sul mercato, non quello che dice di voler fare

7. Il trading di successo è sempre una battaglia emotiva per lo speculatore, non una battaglia intelligente.

8. Credo che il pubblico voglia essere guidato, essere istruito, sentirsi dire cosa fare.

Vogliono rassicurazioni. Si muoveranno sempre in massa, una folla, una mandria, un gruppo perché le persone vogliono la sicurezza della compagnia umana.

Hanno paura di stare da soli perché vogliono essere al sicuro all’interno della mandria, non essere il vitello solitario nella prateria desolata, pericolosa, pattugliata dal lupi dell’opinione contraria.

9. Credo che avere la disciplina per seguire le tue regole sia essenziale.

Senza regole specifiche, chiare e testate, gli speculatori non hanno reali possibilità di successo. Perché?

Perché gli speculatori senza un piano sono come un generale senza una strategia, e quindi senza un piano di battaglia attuabile.

Gli speculatori senza un unico piano chiaro possono solo agire e reagire alle frecciate della sventura del mercato azionario, fino a quando non saranno sconfitti.

10. Se non riesci a dormire la notte a causa della tua posizione in borsa, sei andato troppo lontano.

In questo caso, vendi la tua posizione al livello del sonno.

11. Ricorda che le scorte non sono mai troppo alte per iniziare a comprare o troppo basse per iniziare a vendere.

12. Non discutere mai con il nastro.

13. Non subire la perdita – questo è ciò che danneggia il portafoglio e l’anima.

Jessie Livormore aggiunge: “Perdere soldi è l’ultimo dei miei problemi. Una perdita non mi disturba mai dopo averla presa. La dimentico dall’oggi al domani. Ma avere torto, è questo il danno al portafoglio e all’anima.

14. Commercia con le tue informazioni e segui i tuoi metodi non quelli di altri

15. Commercia il percorso di minor resistenza.

Se dopo un lungo rialzo costante un titolo gira e inizia gradualmente a scendere, con solo piccoli rally occasionali, è ovvio che la linea di minor resistenza è cambiata da verso l’alto a verso il basso. In tal caso si avrà più facilità direzionale mettendo meno a rischio il proprio capitale

16. Non comprare azioni al rialzo in un trend al ribasso, compra solo al rialzo.

17. Non lasciarti ingannare dal carisma di altri commercianti.

Un altro pericoloso nemico di un commerciante è la sua suscettibilità alla spinta di una personalità magnetica quando plausibilmente espressa da una mente brillante, il portafoglio che gestiamo è unicamente di nostra proprietà e l’opinione altrui non deve affliggere e far diminuire in maniera diretta o meno il nostro conto

18. Conosci te stesso.

Un uomo deve conoscersi a fondo se vuole fare un buon lavoro facendo trading nei mercati speculativi.

19. La paura e l’avidità sono i tuoi più grandi nemici

Quando il mercato ti va contro, speri che ogni giorno sia l’ultimo giorno e perdi più di quanto dovresti e quando il mercato va per la tua strada, hai paura che il giorno dopo ti porti via i tuoi profitti troppo presto. Il trader di successo deve combattere questi due istinti profondi.

20. Il trading non è uno schema rapido per arricchirsi.

Il gioco della speculazione è il gioco più uniformemente affascinante al mondo. Ma non è un gioco per lo stupido, il mentalmente pigro, la persona con un equilibrio emotivo inferiore o l’avventuriero che si arricchisce rapidamente. Moriranno poveri.

21. Essere un po ‘in ritardo in uno scambio significa che la tua opinione è corretta.

Non agire con un trade fino a quando il mercato stesso non conferma la tua opinione. Essere un po ‘in ritardo in uno scambio è un’assicurazione che la tua opinione è corretta. In altre parole, non essere un commerciante impaziente.

22. Mai mediare una perdita

È sciocco fare una seconda operazione se la tua prima operazione ti mostra una perdita. Lascia che questo pensiero sia scritto indelebilmente nella tua mente.

23. La tendenza è tua amica.

Operare contrarian è statisticamente provato che porta danni al proprio portafoglio, fare l’opposto rispetto a quello che il mercato ci dimostra è controproducente.

24. Scambia sempre con uno stop loss.

Quando fai uno scambio, “dovresti avere un obiettivo chiaro dove vendere se il mercato si muove contro di te. E devi obbedire alle tue regole! Non sostenere mai una perdita superiore al 10% del capitale complessivo. Le perdite sono due volte più costose da recuperare.

25. Non cercare di essere protagonista sul mercato.

Di tanto in tanto, devi andare flat, fare una pausa, fare una vacanza. Non cercare di giocare sempre sul mercato. Non si può fare, troppo stressante per le emozioni.

Ci auguriamo di esservi stati d’aiuto inserendovi questi 25 insegnamenti di jesse Livermore, durante il trascorso della settimana avremo modo di approfondire altri Mostri sacri del Trading.

Un saluto da PDC Academy

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “EP.34 – Jesse Livermore” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!