Coloro che hanno scelto di essere traders si trovano di fronte a una montagna da sfidare ogni giorno, mutevole come mutevoli sono le condizioni di mercato. Questa montagna può risultare ancora più ardua da scalare se ci facciamo guidare dalle emozioni. Si può avere un grande metodo di trading, aver appreso le tecniche di trading dei migliori al mondo, ma se la paura o l’esitazione formano un blocco emotivo non ci sarà alcun profitto. Tutti i traders di successo hanno imparato a diventare padroni delle emozioni, gestendo le proprie debolezze e sfruttando i punti di forza.

La perdita del proprio denaro nella società consumistica occidentale è vista come una sconfitta personale, un vero e proprio attacco al proprio ego. È la conseguenza di un condizionamento sociale che abbiamo sin da piccoli, di cui è difficile liberarsi soprattutto per gli appartenenti al genere maschile. Ecco perché il nostro Io non accetta la perdita in nessun campo.

Noi trader dobbiamo superare questo condizionamento. Rendiamoci conto che ogni trader si trova di fronte alla realtà ineludibile che ogni giorno, ogni trade, presenta la possibilità di perdere. Il trading è un equilibrio tra fallimento, successo e possibilità di sbagliare. Quando s’incassa una perdita, c’è un potente attacco emotivo all’ego, all’autostima, alla fiducia. Le due emozioni più diffuse legate alle perdite sono, infatti, la paura e la frustrazione.

Come superare questa condizione? La soluzione è diventare consapevoli che PERDERE fa parte del trading. La possibilità di perdere parte del nostro denaro non ci lascia mai.

Tutti i trader perdono, anche i più bravi. La differenza è che loro hanno accettato questa condizione che è insita nel trading e, oserei dire, nella vita stessa. Il trader abbandona il proprio ego quando si siede davanti allo schermo; non sta combattendo contro un nemico, il mercato nel nostro caso, come avviene invece nei videogames. In questo sta la differenza: il trading non è un gioco. Si può imparare ad accettare la perdita, ridefinendo il senso stesso di perdita. Se la equiparo al fallimento, allora si ripercuoterà sul mio equilibrio. Se la considero invece come qualcosa che è parte integrante del trading, preparerò la mia mente ad affrontarla e affinerò le mie competenze per limitarne l’entità e la frequenza.

Un’altra gabbia che la nostra mente cerca di mettere alla nostra ambizione è legata all’innata propensione per i modelli che ci accompagnano ogni giorno. Abbiamo bisogno di modelli riconoscibili che ci facciano sentire al sicuro. Siamo automaticamente attratti da modelli che ci permettono di codificare le esperienze della vita e ricondurle a qualcosa che la nostra mente già conosce e accetta: i cosiddetti schemi mentali. Ecco dove sta il problema per chi fa trading; mentre il corpo è soggetto ad adattarsi alle condizioni esterne per sentirsi a proprio agio e mantenere integre le sue funzionalità, la mente non ha la capacità di distinguere tra modelli buoni e cattivi e li assimila entrambi. Molti trader che non riescono a fare profitti consistenti, in realtà commettono spesso lo stesso tipo di errore, bloccati in uno schema mentale senza la capacità di uscirne.

Qual è la soluzione per rompere uno schema? Alzarsi e allontanarsi dal trading rappresenta il modo più veloce per fermare il ripetersi di uno schema. Razionalizzate il vostro trading analizzandolo a fine giornata. Se osserverete che un errore è stato ripetuto più volte, fermate la vostra attività l’indomani e riprendete il controllo delle emozioni e quindi del vostro trading.

Non lasciate mai che la vostra mente risulti anestetizzata a tal punto da non reagire davanti ad un errore. Uscite dal trade, spegnete i monitor e fate tutt’altro. Quando avrete recuperato il vostro equilibrio, prima di fare trading riesaminate i vostri trade precedenti: se gli errori vi sembreranno così lampanti da farvi sentire un poco sciocchi, ricominciate a fare qualche trade di modesto importo.

Ci auguriamo di esservi stati di aiuto, un salto da PDC Academy.

__________________________________________________________________________________________

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST SU SPREAKER:

Ascolta “Ep 45 – Il pattern della perdita” su Spreaker.

__________________________________________________________________________________________

Sei interessato a conoscere le tecniche di Supply and Demand?
Scarica il nostro Ebook gratuito e scopri una promozione esclusiva per te!

Clicca qui per scaricare il REGALO per te!